Micaela Tommasi

Call to action efficaci per Instagram | Blog | mydoggymedia.com

A cosa servono le Call to Action nei tuoi contenuti social

Accorcia la distanza dall'obiettivo: inserisci la giusta call to action

Eccoci alla puntata numero 2 dedicata al copy per i contenuti social.
Dopo aver approfondito come agganciare l’attenzione nella prima riga della tua Instagram caption, qui parleremo di come concluderla per raggiungere l’obiettivo del tuo post. Quello che ti serve è una Call to Action, ossia la richiesta di compiere un’azione da parte di chi sta leggendo il tuo contenuto. Il punto è: se mai chiederai, mai otterrai, dunque la vera svolta sta nel chiedere nel modo giusto 😉
Con l’aiuto di Cecilia Quinterio, copywriter e docente della 24Ore Business School, scoprirai:
– quali sono le caratteristiche che deve avere una Call To Action per essere efficace;
– tutti gli elementi essenziali di una Call to Action;
– alcuni esempi specifici per dog lovers, professionisti e aziende che operano nel settore pet.
È molto più semplice di quanto credi: ti basterà seguire e impostare le coordinate che stiamo per darti.

Quali caratteristiche deve avere la call to action

Deve essere una sola: se fai troppe domande, potrebbero portare il lettore a non agire.  
Contestualizzala: non deve essere sempre la stessa; poni una domanda strettamente collegata all’argomento del tuo contenuto.
Scrivila nell’ottica di una necessità e aggiungi la motivazione per cui dovrebbero compiere quell’azione, ad esempio Condividi per aiutare un amico che ecc.
Vai dritto al punto: no ai giri di parole e non aver paura di chiedere, a maggior ragione se sai di condividere un contenuto di valore.
Scrivila in modo semplice e chiaro.

Ok tutto chiaro fino qui, ma come costruire la frase?

Esempi di call to action per Instagram | Blog | mydoggymedia.com

Come strutturare la call to action

Con Cecilia abbiamo studiato tre steps per aiutarti a comporre la giusta Call to Action per il contenuto che stai per pubblicare: 
1 – Decidi l’obiettivo del tuo contenuto: vuoi che il tuo pubblico interagisca con esso o che lo salvi perché contiene consigli e informazioni utili? Desideri che l’utente ti dimostri che ha apprezzato il tuo contenuto con un like o che lo condivida per ispirare un amico? Una volta fissato l’obiettivo, ti sarà molto più facile contestualizzare la frase.
2 – Aggiungi con oculatezza avverbi come ora, subito, adesso, per accompagnare il lettore a compiere l’azione richiesta con urgenza e immediatezza. Lo puoi fare anche prima che termini la caption o il carosello, giocando d’anticipo e facendo percepire ancora di più l’urgenza. 
3 – Aiutati con questi elementi: punteggiatura, emoji e spazi, che agevoleranno la lettura e serviranno per entrare ancora di più in empatia con il lettore.

Ora hai una base da cui partire per comporre la Call to Action dei tuoi contenuti social in modo più efficace, ma non è finita qui, perché vogliamo darti anche qualche esempio pratico da cui prendere spunto.

Esempi di call to action efficaci

Vediamo insieme alcuni esempi specifici per ciascun obiettivo da cui puoi trarre ispirazione.

Dog Lover:
– interazione: È successo anche a te? Dacci un consiglio per…
– condivisione: Condividi con un amico che potrebbe averne bisogno
– salvataggio: Salva questo post per averlo a portata di zampa quando…
– like: Lascia un like se sei d’accordo

Professionisti pet:
– Interazione: Ti aspetto nei commenti per… [vantaggio]
– condivisione: Condividi per ispirare altri a… [beneficio]
– salvataggio: Salva il post per… [risolvere problema]
– like: Fammi sapere se ti è piaciuto con un like

Azienda pet:
– interazione: Commenta per… [vantaggio]
– condivisione: Condividi con un amico che pensi potrebbe averne bisogno
– salvataggio: Mai più [problema]: salva questo post per… [beneficio]
– like: Doppio tap se sei del team [soluzione prodotto]

Copy tips

Spero di averti fatto comprendere l’importanza delle parole con questi due articoli scritti insieme a Cecilia. Soprattutto mi auguro di averti fatto venire la voglia di provare a scrivere con criterio, tanto diciamocelo: ci metteresti comunque del tempo a pensare a cosa scrivere 😉
Come ultimissimo consiglio, ti suggerisco di scrivere nel modo più semplice possibile, perché la sintesi è la chiave della comunicazione, soprattutto sui social in cui il livello di attenzione è molto basso.
Se hai domande, scrivimi: ti aspetto nella community My Doggy Media su Instagram per poterci confrontare! Se hai bisogno di un aiuto per rivedere e migliorare i tuoi contenuti, ho riservato per te una call gratuita di 30 minuti 🙂