Micaela Tommasi

Anatomia di un contenuto social | Blog | Mydoggymedia.com

Anatomia di un contenuto social: da cosa è composto?

Da cosa è composto un contenuto social?

Quante volte ti sei chiest* cosa determini il successo di un contenuto? Ecco allora oggi questo articolo fa per te. Con l’aiuto di Camillone e la mia inguaribile anima da dog lover al 100% ti voglio svelare come nasce un contenuto e soprattutto da cosa è composto per farti capire quali sono le variabili in gioco che ne determinano il successo o meno sui social. 

Ce lo spiega Camillone!

Non è uno scherzo, Camillone oggi ci presta il suo physique du role  per rappresentare il nostro contenuto tipo e andremo a studiarne l’anatomia. Ti dirai “cavolo Micky certo che ne hai di immaginazione!”. La mia risposta è sì, a volontà soprattutto quando si tratta di voler trasmettere e spiegare questo concetto nella maniera più semplice possibile! Quindi eccoci qui, vi presento Camillo Benso, “Conte-nuto” di Instagram! 😉
Scopriamo ora insieme da cosa è composto un contenuto di successo.

Da cosa è composto un contenuto di successo

Idea e concept

Un contenuto nasce da un’idea. Può venire da un momento all’altro mentre fai tutt’altro che pensarci, oppure quando ti siedi davanti al tuo progetto e lavori al tuo piano editoriale. Dall’idea nasce un concept, ossia una chiave di lettura e un processo che costituirà le fondamenta del contenuto. Solitamente si tratta di un appunto che prende forma seguendo una logica di strategia, analisi dei bisogni del pubblico, parole chiave e immagini. 

Cuore

Qualsiasi cosa tu scriva o pubblichi verrà ricordata per quello che trasmette: la tua passione. Quindi un elemento imprescindibile di un contenuto social è il cuore che ne rappresenta il vero motore! E in questo caso non puoi fare cosa migliore che lasciarti spingere da questa forza che ti sosterrà sempre, incluso quei momenti di stanchezza, abbattimento e mancanza di idee.

Zampe

Le zampe di un contenuto sono rappresentate dal suo valore. Ma che cos’è questo valore di cui tutti parlano? Un contenuto deve dare valore al suo utente, che sia un sorriso, informazione o ispirazione. In pratica un contenuto deve incontrare l’interesse del nostro pubblico e rispondere ai suoi bisogni in termini di utilità o semplicemente di intrattenimento. Per poter fare questo è indispensabile studiare il nostro pubblico per capire a chi sono rivolti i nostri contenuti. 

Bocca

Qui entriamo nel merito della vera personalità di un contenuto, il tone of voice. Si tratta di come decidi di far parlare i tuoi contenuti e del carattere per cui verranno riconosciuti dal tuo pubblico. Il potere delle parole è incredibile e, se associato ad un tono riconoscibile, restano ancora più impresse nella mente di chi legge! Nel nostro settore pet, se ci fai caso, i profili con più seguito hanno un tono di voce ben delineato, spesso ironico e spassoso che ti induce a interagire con piacere come per ringraziarli del sorriso che ti hanno strappato!

Collare e accessori

Tutti i nostri cani indossano un collare o i più alla moda hanno anche dei bellissimi vestiti. Che restando nei termini della nostra metafora rappresentano l’identità visiva di un contenuto. La parte visual, tra palette colori, sfondi e grafiche, ha il merito di rendere i contenuti unici e subito riconoscibili, ma questo lo sapete già quanto ci tengo 😉

Tutto questo per dirti che

Un contenuto social, per avere successo deve trasmettere un valore. E per poterlo fare deve avere orecchie, occhi e gambe, anima (concept) e cuore. Spero che la mia immaginazione possa aiutarti a ricordarlo la prossima volta che starai per pubblicare una foto del tuo cane o di un tuo prodotto e non la considererai più solo una foto 😉 Spero che questo articolo ti sia stato utile per creare il tuo prossimo contenuto di successo! E se vorrai condividere con me la felicità per un contenuto andato particolarmente bene o chiedermi qualcosa sai che puoi sempre contattarmi qui o direttamente sulla mia pagina Instagram @mydoggymedia!