Micaela Tommasi

Come faccio il piano editoriale per Instagram | Blog | mydoggymedia.com

Come creare il piano editoriale per Instagram passo per passo

A cosa serve fare un piano editoriale per Instagram?

Forse ti sembra strano che una persona con un po’ di creatività lo faccia ma non è così. La creatività va allenata ed il piano editoriale è lo strumento chiave per non dire mai “non so cosa pubblicare”.
I vantaggi che riscontro nel fare il piano editoriale sono molti:
sono costante sulle mie pagine social
resto coerente con la mission, i miei valori e non esco mai fuori tema
stabilisco una strategia per raggiungere i miei obiettivi
tengo traccia dei dati per fare meglio e crescere.
Fin qui tutto chiaro, ora vediamo come faccio il mio piano editoriale in 5 semplici passi.

1 - Imposto le coordinate

Come in un viaggio imposti l’indirizzo, il primo passo per fare il piano editoriale è segnare le coordinate:
– Quali sono gli obiettivi che mi prefiggo per questo mese attraverso i miei contenuti? Voglio migliorare la percezione della mia autorevolezza, aumentare le interazioni con la Community o generare traffico?
– Ci sono eventi in questo mese che influiranno sulla vita e abitudini del mio pubblico? Quali problemi affronteranno le persone che posso risolvere loro?  
– Che tipo di formato è più adatto per raggiungere questi obiettivi? Ad esempio i reels servono per generare traffico, i caroselli per offrire soluzioni e dimostrare la mia autorevolezza

La magia delle idee

2 - Raccolgo le idee

Non è questione ti tocco magico, ma di metodo per allenare le idee. Io inizio con il creare il mio raccoglitore di idee che possono provenire da:
domande che ricevo in DM
contenuti di altri creators di riferimento come me che hanno performato meglio
contenuti che ho salvato come ispirazione da poter applicare alla mia nicchia
trend del momento
ricerche per parola chiave su Google, Quora e Answer the Public
idee che mi sono annotata da altre fonti come podcast, blog, serie tv e qualsiasi cosa che mi faccia illuminare la lampadina!

3 - Organnizzo le idee dando loro una struttura

Per poter utilizzare le idee in modo efficace creo una struttura gerarchica.
Inizio con lo stabilire gli argomenti portanti della mia comunicazione, ossia i pilastri.
Per individuarli penso alla mia mission, ai miei valori, alla mia area di expertise, alla mia nicchia pet ed ai bisogni delle persone che fanno parte della mia community.

Al di sotto dei pilastri creo delle rubriche divise per tema che raggruppano una piccola serie di puntate, ossia i singoli contenuti. È come se fossero delle piccole serie legate allo stesso tema o problema da risolvere. 

Costruisco tutto questo su un file excel diviso in semplici colonne e lascio fluire le idee a cui  assegno il posto giusto. Questo ordine mentale è per me essenziale per finalizzare il tutto nel calendario editoriale. 

esempio di organizzazione delle idee

4 - Creo la griglia della mia settimana tipo

Una volta fatto ordine è il momento di organizzare la mia settimana tipo.
Stabilisco:
– quante volte pubblicare nell’arco della settimana 
– in quali giorni
senza avere l’acqua alla gola.
– scelgo le rubriche da inserire
– scelgo il formato più adatto
tra i post singoli, reels e carosello.

5 - Metto tutto su calendario editoriale

Ormai è quasi fatta, apro un nuovo foglio di excel per l’intero mese dove riporto lo schema della mia settimana tipo ripetendolo per 4 settimane e:
– scrivo le date ed eventi o ricorrenze del mese
– riporto obiettivo, rubrica e formato
– scrivo il titolo del post ed il copy
–  mi annoto la traccia musicale per i reels
– inserisco le indicazioni per il visual che apparirà sul feed: sarà una foto oppure una grafica?
La chiave poi è testare fino a trovare i due formati che funzionano meglio per ripeterli e posizionarci su quelli.
Nello scegliere i titolo dei singoli contenuti tengo sempre presente a chi mi rivolgo nello specifico per scegliere il tono di voce adatto.

Pronti per passare all'azione?

Ora il piano editoriale è fatto e serve un piano d’attacco per passare all’azione! Ma non oggi, te lo svelo nella prossima puntata 😉
Spero che questi passaggi ti siano utili e ti abbiano fatto capire cosa c’è dietro ad un lavoro che richiede costanza e cura giorno dopo giorno, ma con una visione d’insieme ed una strada che solo un buon piano editoriale può darti. 
Come sempre ti aspetto nella community My Doggy Media su Instagram per confrontarci in DM e se vuoi approfondire non ti resta che prenotare la tua videochiamata gratuita con me 🙂